Oggi, a gestire l’azienda, sono Anastasia, Alessia e Roberta Mancini, figlie di Amadio che, dopo anni al fianco del padre, hanno dovuto ereditarne il ruolo, forse troppo presto rispetto alla loro volontà. Grazie agli insegnamenti del babbo, ai solchi profondi che lui ha tracciato, ne seguono tutti i giorni le orme, ciascuna con le proprie inclinazioni, per dare concretezza agli obiettivi aziendali.

Il dottor Sandro Nalli, enologo, cura l’intera fase produttiva dalla vigna alla cantina.